MediCorsi è lieta di promuovere ai fisioterapisti il corso: “CLINICAL REASONING AND MANUAL THERAPY“, percorso formativo integrato unico nel suo genere basato sui fondamenti della Terapia Manuale.

Sono previsti 16 seminari/moduli di 3 giorni (da venerdì a domenica) suddivisi in un programma formativo dalla durata totale di 2 anni pari a 384 ore di attività teorico-pratica. L’attività formativa prevista è di 50  crediti formativi (ECM) per anno.

Ogni seminario/modulo specifico per tematica o distretto sarà organizzato da metodologia didattica suddivisa tra lezioni frontali teoriche ed un’intensa attività pratica guidata da professionisti clinici specializzati in Terapia Manuale secondo i criteri di integrazione della più recente evidenza scientifica.

Il corso è aperto solo a Fisioterapisti per un massimo di  30  partecipanti

Il focus della formazione è garantire al corsista il raggiungimento di competenze specifiche sia nel ragionamento clinico sia nella programmazione ed applicazione di trattamenti riabilitativi quali: tecniche di Terapia Manuale, manipolative ed esercizio terapeutico per le disfunzioni neuro-muscoloscheletriche dei distretti corporei, secondo l’integrazione di differenti approcci clinici che ad oggi rispecchiano l’Evidence Based Medicine (EBM).

OBIETTIVI

Il corso, tramite un intenso programma di lezioni frontali, esercitazioni tecniche e pratica clinica supervisionata, mira a fornire al corsista le seguenti skills:

  • conoscenze anatomiche, fisiologiche e funzionali dei singoli distretti corporei, acquisizione di competenze specifiche da adottare per la diagnosi differenziale, e la classificazione dei quadri clinici più rilevanti sia in termini di prevalenza che di gravità.
  • abilità nella conduzione di un’accurata raccolta anamnestica fondamentale per orientarsi ad un adeguato esame fisico mediante l’utilizzo di test e schede di valutazione funzionale ad alta rilevanza clinica
  • fornire le basi per il ragionamento clinico in ambito muscoloscheletrico in relazione ad ogni specifico distretto corporeo ai fini di identificare la corretta disfunzione funzionale, la corrispettiva interdipendenza regionale e successivamente poter pianificare un efficace programma terapeutico
  • abilità nella manualità dal punto di vista della somministrazione delle differenti tecniche terapeutiche da utilizzare nello specifico programma terapeutico di ogni singolo paziente.

Il corso focalizza l’attenzione su l’Evidence-Based Practice con molteplici riferimenti alla più recente letteratura scientifica, senza trascurare lo stretto rapporto con la pratica e l’esperienza clinica del fisioterapista.

L’obiettivo di MediCorsi è promuovere formazione e divulgare conoscenza e competenza di alta qualità ai fini di aumentare il livello professionale del fisioterapista e di conseguenza rafforzarne l’importanza dal punto di vista della categoria di appartenenza.

Elenco Seminari SEDE CATANIA

  • Ragionamento Clinico ed assessment in terapia manuale Docente Dott.ssa Daniele Ceron 24-25-26 Gennaio 2020
  • Anatomia Palpatoria, Dolore miofasciale e Trattamento Trigger Point Docente Dott. Alberto Patuzzo 27-28-29 Marzo 2020
  • Fascial Treatment in Manual Therapy Docente Dott. Roberto Pellegrini 29-30-31 Maggio 2020
  • Dolore, Esercizio Terapeutico e Movimento Docente Dott. Paolo Marighetto 17-18-19 Luglio 2020
  • Imaging Radiologico Docente Dott. Mauro Branchini 25-26-27 Settembre 2020
  • Piede, valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Dott. Giovanni Iacono/ Daniele Quadrini 13-14-15 Novembre 2020
  • Ginocchio, valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Dott. Daniele Quadrini  18-19-20 Dicembre 2020
  • Anca, valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Dott. Daniele Quadrini 15-16-17 Gennaio 2021
  • Lombare-sacro iliaca, valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Dott. Daniele Ceron 12-13-14  Marzo 2021
  • Neurodinamica Docente Dott. Michele Margelli 7-8-9  Maggio 2021
  • Spalla, valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Dott. Fabrizio Brindisino 2-3-4 Luglio 2021
  • Toracica, valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Dott. Michele Margelli 10-11-12 Settembre 2021
  • Cervicale, valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Dott. Alberto Patuzzo 12-13-14 Novembre 2021
  • Gomito polso mano, valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Dott.ssa Valentina Scalise 17-18-19 Dicembre 2021
  • Manipolazioni Vertebrali Docente Dott. Michele Margelli 04-05-06 Febbraio 2022
  • Tendinopatie; valutazione e trattamento in terapia manuale Docente Luigi DI Filippo 8-9-10 Aprile 2022

 

Ragionamento Clinico ed assessment  in terapia manuale

PROGRAMMA:

Importanza di compilazione di cartella clinica

Aspetti teorici secondo il modello biopsicosociale

Indentificazione bandiere rosse gialle e blu

Proposta di cartella clinica

Body chart ( tipi di dolore, intensita)

ANAMNESI RECENTE

Disturbi principali ,Insorgenze, Evoluzioni

Fattori aggravanti fattori allevianti, postura lavorativa

Salute generale, assunzione di farmaci

Trattamento in atto, incidenza vita quotidiana

Diagnostica

ANAMNESI REMOTA

Malattie fisiche, chirurgia, traumi,

Episodi recenti, trattamenti precedenti ed effetti, farmaci

Ipotesi e guida all’esame fisico

ESAME FISICO

Scale funzionali, osservazione,

Esame movimenti attivi, esame movimenti passivi,

Esame gioco articolare, esame muscolare, esame palpazione,

Test speciali

Test differenziali

Esame neurologico

Diagnosi funzionale

Prognosi funzionale

Obiettivi trattamento

Strumento terapeutico

Misure di outcome

Misure di rivalutazione

Pianificazione sedute

Rivalutazione durante le sedute.

 

Anatomia Palpatoria e Trattamento Trigger Point  Miofasciali

PROGRAMMA :

PROGRAMMA

Linee guida generali sulla palpazione distrettuale.

Ogni argomento prevede l’analisi 3D del distretto in esame mediante supporto visivo con programma di anatomia specifico per visualizzazione precisa delle componenti anatomiche.

Palpazione dei fondamentali:

Punti di repere osteoarticolari del distretto lombo-pelvico e arto-inferiore

Palpazione del sistema nervoso e legamentoso

Muscoli con punti di origine ed inserzione e possibile attivazione:

Tensore Fascia Lata; Retto Femorale; Vasto Mediale e Laterale, Ileo-Psoas

Bicipite Femorale; Semitendinoso; Semimembranoso, Adduttori;

Gran Gluteo; Medio Gluteo; Piccolo Gluteo; Piriforme; Gemello Surale; Mediale; Gemello Surale Laterale; Soleo

Tibiale Anteriore; Estensore Comune delle dita; Peroneo lungo; Peroneo Breve;

Fascia Plantare

Trapezio Inferiore, Medio e Superiore; Elevatore della scapola; Deltoide;

Sovraspinato; Infraspinato; Piccolo Rotondo; Sotto-Scapolare

Gran Rotondo; Gran dorsale

Romboidei, Dentato Post Superiore; Tricipite brachiale, Anconeo;

Brachioradiale; Estensore Lungo del carpo; Estensore Breve del carpo; Estensore comune delle dita; Estensore del 5 dito;

Pronatore rotondo, Flessore radiale del carpo, Palmare lungo, Flessore ulnare del carpo

Fascial Treatment in Manual Therapy

PROGRAMMA:

Anatomia del tessuto connettivo, fisiologia della fascia,

le 5 grandi catene fasciali

Il dualismo  muscolare

Descrizione della tecnica, trattamento passivo, trattamento attivo, indicazioni e controindicazioni

Muscoli paravertebrali, trattamento passivo e attivo esercitazione

Muscolo sottoscapolare – anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo esercitazione

Sottospinoso grande rotondo piccolo rotondo, anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo esercitazione

Mobilizzazioni del cingolo scapolo omerale, muscolo trapezio, anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo esercitazione

Muscoli romboidei, paravertebrali  cervicali

s.c.o.m. , scaleni, gran dorsale, pettorale e piccolo pettorale, anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo e attivo esercitazione

Ileo psoas, mobilizzazioni articolari tratto lombare

Periforme anatomo fisiopatologia,  trattamento pa ssivo esercitazione

Medio e grande gluteo anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo esercitazione

Piccolo gluteo anatomo fisiopatologia,  trattamento passivoe attivo esercitazione

Tibiale anteriore anatomo fisiopatologia,  trattamento attivo esercitazione

Peronei anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo  e attivo varie posizioni esercitazione

Gastrocnemi anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo  e attivo esercitazione

Soleo anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo e attivo  esercitazione

Vasto mediale, retto femorale, vasto laterale anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo e attivo esercitazione

Vasto intermedio anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo esercitazione

Tensore della fascia lata anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo e attivo  esercitazione

Bicipite femorale, semimembranoso, semitendinoso anatomo fisiopatologia,  trattamento attivo esercitazione

Deltoide anatomo fisiopatologia,  trattamento passivo e attivo esercitazionepronatori del braccio

Supinatori del braccio

Dolore, Esercizio Terapeutico e Movimento

PROGRAMMA:

Storia dello studio del dolore

Il dolore somatico, principi neurofisiologici

Da Cartesio alla gate control theory al concetto di neuromatrice

Dolore acuto

Dolore cronico

Il trattamento del “dolore”

Dolore e Movimento

Perché utilizzare l’esercizio in riabilitazione

Controllo Motorio

Principi di progettazione dell’esercizio

Il mito della specificità dell’esercizio

Dimostrazione esercizi in video

Lavoro di gruppo su distretto cervicale

Lavoro di gruppo su distretto spalla

Lavoro di gruppo su distretto lombare

Lavoro di gruppo su arto inferiore: ginocchio, caviglia

Imaging Radiologico 

Prima giornata
L’imaging in radiodiagnostica: generalità e definizione delle tecniche di indagine in Radiologia Tradizionale e Radiologia Digitale, in Ecografia, in TC (con ricostruzioni multiplanari sagittali e coronali, con ricostruzioni tridimensionali), in RM (con le diverse scansioni, sequenze e pesature), in Scintigrafia (PET):differenze tra le varie tecniche e differenti applicazioni.
I “CRITERI DI CORRETTEZZA” per i vari esami (come riuscire a valutare la corretta esecuzione di uno studio radiologico, ecografico, TC o RM)
Problematiche: il QUESITO CLINICO
COFFEE BREAK
Segni radiologici caratteristici della patologia degenerativa: ARTRITE, ARTROSI, OSTEOPOROSI
Accenno alla patologia tumorale ossea
Miscellanea ed aspetti mal formativi ossei
Studio in ecografia dei tessuti molli: muscolare, legamentoso, articolare, etc
Aspetti degenerativi dei tendini
PAUSA PRANZO
Il BACINO: artrite, artrosi e fratture: gli esiti dell’intervento di osteosintesi o endo-artroprotesi dell’anca
Tecniche di base per lo studio del RACHIDE e della cerniera lombo-sacrale
Studio/analisi morfologica del rachide
Patologia flogistica/infettiva (spondilite, spondilodiscite, etc)
Patologia degenerativa artrosica
Patologia tumorale
Anatomia del rachide e patologia discale
Miscellanea (scoliosi, ernie di Schmorl, spondilo lisi e spondilolistesi)
Traumatologia del rachide
Lombalgia: diagnosi differenziale
Esposizione di casi clinici al computer e confronto diretto al diafanoscopio con discussione guidata dal docente di casi clinici e di quadri patologici di argomenti trattati nella mattinata.
Seconda Giornata
Tecniche di base per lo studio del GINOCCHIO (flusso diagnostico)
Studio/analisi morfologica del ginocchio
Patologia infiammatoria e degenerativa
Traumatologia ossea e capsulo-legamentosa
Esiti di intervento al ginocchio
Dolore al ginocchio: diagnosi differenziale
Patologia e traumatologia del bacino e del femore
La radiologia dell’anca post-intervento
COFFEE BREAK
Tecniche di base per lo studio della SPALLA (flusso diagnostico)
Studio/analisi morfologia della spalla
Patologia infiammatoria e degenerativa della spalla
Traumatologia ed esiti di intervento
Dolore alla spalla: diagnosi differenziale
PRANZO
Esposizione di casi clinici al computer e confronto diretto al diafanoscopio con discussione guidata dal docente di casi clinici e di quadri patologici di argomenti trattati nella mattinata.
TEST DI VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO DEI PARTECIPANTI
Somministrazione degli Indici di Gradimento
Consegna Attestati
Conclusione dei lavori

Piede, valutazione e trattamento in terapia manuale

PROGRAMMA:

Anatomia e biomeccanica dell’arto inferiore

Palpazione e test

Valutazione meccanica dell’arto inferiore e del passo – esercitazione pratica

Valutazione della corsa e dei vari appoggi – esercitazione pratica

Avampiede e disfunzioni – problematiche articolari

Piede piatto nel bambino – test

Trattamento in terapia manuale per:

Tendinopatia achillea

Fasciopatia plantare, rotulea e glutea, valutazione e trattamento conservativo

Tape per fascite, piede pronato, metatarsalgia, dita ad artiglio

Utilizzo e confezionamento dei plantari biomeccanici

Mobilizzazioni e manipolazioni piede

Dimostrazione di esercizi di controllo e di rinforzo dell’anca e dall’arto inferiore

Esercitazione pratica dei test e degli esercizi di stabilità

L’equilibrio e integrazione tra i vari sistemi -test

Trattamento dei disturbi dell’equilibrio nell’anziano

Ginocchio, valutazione e trattamento in terapia manuale

PROGRAMMA:

Anatomia della regione dell’anca

Osteologia

Miologia

strutture e costituenti articolari

Strutture e costituenti extrarticolari

Neuroanatomia della zona del ginocchio, coscia e gamba

Anatomia palpatoria e punti di repere (pratica)

Biomeccanica e kinesiologia del ginocchio

Regola concavo convesso e applicazioni

Interazioni biomeccaniche con articolazione coxo-femorale e caviglia

Esame del passo e ruolo del ginocchio nella deambulazione

Patologia dell’articolazione del ginocchio

Patologie dell’età evolutiva

Patologia degenerativa

Fratture di femore, piatto tibiale e di rotula

Patologie casulo legamentose

Patologie meniscali

Patologie da sovraccarico

Protesi “dolorosa”

Instabilità

PFPS sindrome dolorosa femoro-rotulea

Patologia tendinea e tessuti molli

Patologie reumatiche

Il dolore

Principi neurofisiologici del dolore

Sensibilizzazione periferica e centrale

Il dolore nel ginocchio

La gestione del dolore

Chirurgia di ginocchio

Chirurgia artroscopica

Chirurgia protesica

Chirurgia delle fratture di ginocchio

Chirurgia del l.c.a.

Chirurgia di rotula

Principi di trattamento riabilitativo

Overview della letteratura per la gestione conservativa delle principali affezioni del ginocchio

Overview della letteratura per la gestione riabilitativa post chirurgica del ginocchio

Overview della letteratura per il trattamento con terapia manuale del ginocchio

Overview della letteratura per il trattamento con esercizio terapeutico del ginocchio

Valutazione dell’articolazione del ginocchio

La raccolta anamnestica

La compilazione della cartella clinica

Valutazione funzionale ed esame obiettivo

Osservazione/ispezione

Valutazione del r.o.m.

Valutazione della forza

Test di screening

Test ortopedici

Test speciali

Joint play

Esame neurologico

Video analisi

Consultazione degli esami di imaging e principi di radiologia

Valutazione e diagnosi differenziale

Strategie di clinical reasoning e problem solving

Formulazione di un profilo prognostico di salute

Formulazione di un progetto terapeutico

Terapia manuale

Peculiarità dei vari tessuti

Stimoli e adattamento dei tessuti

Principi della terapia manuale

Gradi di mobilizzazione

Tecniche di mobilizzazione/manipolazione articolari

Mobilizzazione dei tessuti molli

Overview sulle tecniche di trattamento manuale

 Esercizio terapeutico

Stimoli e adattamento dei tessuti

Modello di carico-capacità di carico

Esercizio controllo del dolore

Esercizio ed autogestione

Aderence, compliance ed education nell’esercizio terapeutico

Overview sugli esercizi per il ginocchio

Discussione casi clinici

Anca, valutazione e trattamento in terapia manuale

PROGRAMMA :

Anatomia della regione dell’anca

Osteologia

Miologia

Strutture e costituenti articolari

Strutture e costituenti extrarticolari

Neuroanatomia della zona dell’anca

Anatomia palpatoria e punti di repere (pratica)

Biomeccanica e kinesiologia dell’anca

Regola concavo convesso e applicazioni

Interazioni biomeccaniche con articolazione sacro-iliaca, rachide lombare, ginocchio e piede

Esame del passo e ruolo dell’anca nella deambulazione

Patologia dell’articolazione coxo-femorale

Patologie dell’età evolutiva

Patologia degenerativa

Fratture di anca e di femore

Patologie labiali e da sovraccarico

Protesi “dolorosa”

Impingement

Instabilità

Snapping hip

Capsulite di anca

Patologia tendinea e tessuti molli

Patologie reumatiche

Interdipendenza distrettuale con:

Sacroiliac Joint Dysfunction

LBP Low Back Pain

PFPS Patello Femoral Pain Syndrome

Il dolore

Principi neurofisiologici del dolore

Sensibilizzazione periferica e centrale

Il dolore nell’anca

La gestione del dolore

Chirurgia di anca

Chirurgia artroscopica

Chirurgia protesica

Chirurgia delle fratture di anca e femore

Principi di trattamento riabilitativo

Overview della letteratura per la gestione conservativa delle principali affezioni dell’anca

Overview della letteratura per la gestione riabilitativa post chirurgica dell’anca

Overview della letteratura per il trattamento con terapia manuale dell’anca

Overview della letteratura per il trattamento con esercizio terapeutico dell’anca

Valutazione dell’articolazione coxo-femorale

La raccolta anamnestica

La compilazione della cartella clinica

Valutazione funzionale ed esame obiettivo

Osservazione/ispezione

Valutazione del r.o.m.

Valutazione della forza

Test di screening

Test ortopedici

Test speciali

Joint play

Esame neurologico

Video analisi

Consultazione degli esami di imaging e principi di radiologia

Valutazione e diagnosi differenziale

Strategie di clinical reasoning e problem solving

Formulazione di un profilo prognostico di salute

Formulazione di un progetto terapeutico

Terapia manuale

Peculiarità dei vari tessuti

Stimoli e adattamento dei tessuti

Principi della terapia manuale

Gradi di mobilizzazione

Tecniche di mobilizzazione/manipolazione articolari

Mobilizzazione dei tessuti molli

Overview sulle tecniche di trattamento manuale

Esercizio terapeutico

Stimoli e adattamento dei tessuti

Modello di carico-capacità di carico

Esercizio controllo del dolore

Esercizio ed autogestione

Aderence, compliance ed education nell’esercizio terapeutico

Overview sugli esercizi per l’anca

 discussione casi clinici

 

Lombare-sacro iliaca, valutazione e trattamento in terapia manuale

PROGRAMMA:

Anatomia funzionale, anatomia palpatoria

Low back pain, fisiopatologia e sistemi di classificazione

Processo valutativo, esame amnestico, esami fisico ( ispezione, test attivi, test articolari passivi, test provocativi, test speciali )

LBP Acuto

LBP Cronico

Esame neurologico e test neurodinamici

Trattamento LBP Acuto e Cronico,

Tecniche articolari e muscolari

Manipolazioni vertebrali e sacro iliache

Tecniche neurocognitive

Pelvic girdle pain

Trattamento pelvic girdle pain

Controllo motorio lombo-pelvico, valutazione e trattamento

Casi clinici

Neurodinamica

Introduzione alla neurodinamica: fisiologia e meccanica del tessuto neurale.

Anatomia palpatoria del sistema nervoso lungo il decorso dell’arto superiore: rachide cervicale, spalla, braccio, gomito

Avambraccio.

Polso.

Mano.

Ragionamento clinico per la valutazione.

Rachide cervicale e arto superiore: valutazione in terapia manuale e test neurodinamici ( nervo radiale, nervo mediano, nervo ulnare).

Ragionamento clinico per approcciarsi alla diagnosi e EBM

Pianificazione dell’esame e del trattamento.

Valutazione e trattamento: S. radicolari

TOS

  1. canale cubitale

Epicondilite

  1. tunnel carpale

Proposte di autotrattamento per il quadrante superiore

Ripasso concetti fondamentali fisiologia e meccanica del tessuto neurale, ragionamento clinico per la valutazione e pianificazione del trattamento

Anatomia palpatoria del sistema nervoso lungo il decorso dell’arto inferiore: gluteo,

Inguine coscia

Ginocchio

Gamba

Caviglia

Piede.

Canale cubitale

Rachide lombare e arto inferiore: valutazione in terapia manuale e test neurodinamici: nervo sciatico, nervo. femorale,

Nervo tibiale,

Nervo peroneale,

Nervo. Surale

Valutazione e trattamento: dolore lombare con irradiazione,

S.del piriforme, problematiche muscolari mm. ischiocrurali associate al nervo sciatico, sindrome del tunnel tarsale,

Fascite plantare,

Sensibilizzazione del Sistema Nervoso Autonomo.

Valutazione e trattamento: dolore lombare con irradiazione,

  1. del piriforme,

Problematiche muscolari mm. ischiocrurali associate al nervo sciatico, sindrome del tunnel tarsale, fascite plantare.

Trattamento di sensibilizzazione del Sistema Nervoso Autonomo.

Proposte di autotrattamento per il quadrante inferiore.

Toracica, valutazione  trattamento in terapia manuale

Anatomia e biomeccanica / TEORIA

Il dolore toracico e red flags, diagnosi differenziale /TEORIA

Anatomia palpatoria: repere anatomici e “Regola del 3” / PRATICA

Patologie strutturali: osteoporosi, herpes zoster, morbo di Scheuermann, TOS /TEORIA

Valutazione del rachide toracico: osservazione, esame dei movimenti attivi, passivi, movimenti tridimensionali, movimenti accessori, Test Speciali  TEORIA/ PRATICA

Valutazione della gabbia toracica: palpazione delle coste, esame dei movimenti attivi, passivi, movimenti accessori (glide cranio-laterale art. costo-trasversaria, glide caudo-mediale art. costo-trasversaria, art. condro sternale) /PRATICA

Tecniche terapeutiche del distretto toracico: mobilizzazioni unidirezionali in carico, mobilizzazioni tridimensionali in carico, tecniche di mobilizzazione con movimento, tecniche M.E.T., tecniche di manipolazione, tecniche di auto mobilizzazione, /PRATICA

Tecniche terapeutiche della gabbia toracica: mobilizzazioni della 1° costa, mobilizzazioni articolari delle coste superiori, mobilizzazioni articolari delle coste inferiori, mobilizzazioni delle articolazioni costo-vertebrali, costo-trasversarie, tecniche di mobilizzazione con movimento delle coste /PRATICA

Tecniche terapeutiche del tessuto neurale: tecniche per disfunzione TOS, tecniche di sensibilizzazione del S.N.A. /PRATICA

Esercizio terapeutico del distretto toracico in correlazione con i distretti limitrofi /PRATICA

Spalla, valutazione e trattamento in terapia manuale

Principi di Anatomia e Biomeccanica

Anatomia Palpatoria

Presentazione e critica alla diagnosi Tests-mediata

Red Flags

Esame Clinico e Diagnosi Differenziale

Il concetto di “Aspecific shoulder pain”

Stretegie per la modifica del sintomo

Shoulder Instability ed Esercizio terapeutico

Test diagnostici I

Test diagnostici II

Tecniche terapeutiche

Riabilitazione post chirurgica

Discussione e conclusione giornata

Discussione argomenti giornate precedenti

Tecniche Terapeutiche

Forzen Shoulder

Tecniche Terapeutiche

Protesi di Spalla

Critica alla diagnosi biomeccanica

Discinesie Scapolo-toraciche ed Esercizio terapeutico

Discinesie Scapolo-Toraciche ed Esercizio terapeutico

Cervicale, valutazione  e trattamento in terapia manuale

DEFINIZIONE, EPIDEMIOLOGIA TEORIA

ANATOMIA TEORIA

Giunzione Cervico-Toracica (CTJ) (C7-T3), Rachide Cervicale Inferiore (RCI) (C3-6), Rachide Cervicale Superiore (RCS) (C0-2)

Vertebre Cervicali Superiori vs Vertebre Cervicali medio-inferiori

(Dischi Intervertebrali, Articolazioni uncovertebrali e zigoapofisarieLegamenti,Muscoli

Accenni di Fisiopatologia del dolore

Sistema arterioso cervicale (Complesso Vertebro-Basilare, Complesso Carotideo)

Sistema nervoso periferico (Plesso Brachiale) Complesso Trigemino-Cervicale (TCC)

PALPAZIONE PRATICA

Palpazione reperi  ossei E STRUTTURE MUSCOLARI

Esercitazione clinica (individuazione dei reperti ossei e muscolari tra studenti, lavori di gruppo, dimostrazioni a gruppi esercitazione con casi clinici 2 o 1)

FISIOLOGIA/BIOMECCANICA ARTICOLARE RACHIDE CERVICALE SUPERIORE/MEDIO/INFERORE, CTJ TEORIA

Osteocinematica:

Artrocinematic

Concetto di Box

Concetto di SIN

Concetto di Gradi di Movimento

ESAME FISICO A: PROCEDURE SPECIFICHE REGIONALI RACHID CERVICALE MEDIO/INFERIORE PROCEDURE SPECIFICHE REGIONALI CTJ & 1st RIB  TEORIA

A-ROM

P-ROM (+ OP)

PALPAZIONE

MOVIMENTI ACCESSORI

  1. TESTs SPECIALI
  2. TEST RESISTITI

(esercitazione clinica tra studenti, esercitazioni specifiche a gruppi ragionamento clinico,

casi clinici)

ESAME FISICO A: PROCEDURE SPECIFICHE REGIONALI RACHID CERVICALE MEDIO/INFERIORE PROCEDURE SPECIFICHE REGIONALI CTJ & 1st RIB  PRATICA

A-ROM

P-ROM (+ OP)

PALPAZIONE

MOVIMENTI ACCESSORI

  1. TEST SPECIALI
  2. TEST RESISTITI

(esercitazione clinica tra studenti, esercitazioni specifiche a gruppi ragionamento clinico, casi clinici)

ESAME FISICO C: PROCEDURE SPECIFICHE REGIONALI RACHIDE CERVICALE SUPERIORE  TEORIA

  1. A-ROM

12.P-ROM (+ OP)

13.PALPATION

14.MOVIMENTI ACCESSORI

15.TEST SPECIALI

(esercitazione clinica tra studenti, esercitazioni specifiche a gruppi ragionamento clinico, casi clinici)

ESAME FISICO C: PROCEDURE SPECIFICHE REGIONALI RACHIDE CERVICALE SUPERIORE  PRATICA

  1. A-ROM

12.P-ROM (+ OP)

13.PALPATION

14.MOVIMENTI ACCESSORI

15.TEST SPECIALI

(esercitazione clinica tra studenti, esercitazioni specifiche a gruppi ragionamento clinico, casi clinici)

CLINICA DEL RACHIDE CERVICALE TEORIA

Epidemiologia, Caratteristiche cliniche dei principali disordini del rachide cervicale

Neck Pain (NP): Acuto,  Persistente e Cronico

Specific NP

Diagnosi Differenziale & Red Flags

ESAME FISICO 1: SCREENING EXAMINATION

  1. OSSERVAZIONE
  2. SCREENING TESTs

RIPASSO

ESAME FISICO A:

ESAME FISICO B:

ESAME FISICO C:

ESAME FISICO 5: PROCEDURE NEUROLOGICHE TEORIA

  1. ESAME NEUROLOGICO
  2. TEST NEURODINAMICI
  3. WAINER’ CLUSTER

ESAME FISICO 5: PROCEDURE NEUROLOGICHE PRATICA

  1. ESAME NEUROLOGICO
  2. TEST NEURODINAMICI
  3. WAINER’ CLUSTER

TECNICHE TERAPEUTICHE DEL RACHIDE CERVICALE  SUPERIORE, MEDIO E  INFERIORE E CTJ TEORIA

  1. TECNICHE MOBILIZZAZIONE ARTICOLARE E FUNZIONALE
  2. TECNICHE DI MANIPOLAZIONE HVLA THRUST
  3. TECNICHE MWM
  4. TECNICHE DI MANIPOLAZIONE DEI TESSUTI MOLLI
  5. ESERCIZIO TERAPEUTICO
  6. AUTOTRATTAMENTO

(esercitazione clinica tra studenti, esercitazioni specifiche a gruppi ragionamento clinico,casi clinici)

TECNICHE TERAPEUTICHE DEL RACHIDE CERVICALE  SUPERIORE, MEDIO E  INFERIORE E CTJ  PRATICA

  1. TECNICHE MOBILIZZAZIONE ARTICOLARE E FUNZIONALE
  2. TECNICHE DI MANIPOLAZIONE HVLA THRUST
  3. TECNICHE MWM
  4. TECNICHE DI MANIPOLAZIONE DEI TESSUTI MOLLI
  5. ESERCIZIO TERAPEUTICO
  6. AUTOTRATTAMENTO

Mano polso gomito, valutazione e trattamento in terapia manuale

Programma del corso:

ANATOMIA del GOMITO

Componente ossea; articolazione omero-ulnare, articolazione omero-ulnare, articolazione radio-ulnare prossimale

Complesso sinoviale, capsula articolare e legamenti

Membrana interossea

Sistema vascolare e sistema nervoso periferico

Muscoli

ARTROCINEMATICA e OSTEOCINEMATICA DEL GOMITO

Flessione ed estensione

Pronazione e supinazione

PALPAZIONE

Reperi ossei, muscolari nervosi etc..

VALUTAZIONE E COMPILAZIONE DELLA CARTELLA CLINICA

Ispezione- osservazione

Palpazione

Valutazione neurologica

Movimenti attivi, passivi accessori

Valutazione muscolare

Test specifici per il gomito

Misure di outcome

Scale/questionari di valutazione della funzione

PATOLOGIE

Sindromi compressive, instabilità, tendinopatia…

TECNICHE TERAPEUTICHE

Mobilizzazioni articolari

Tecniche sui tessuti molli

Esercizio terapeutico

ANATOMIA di MANO POLSO

Componente ossea; articolazione radio-ulnare distale, Articolazione radio_carpica, Articolazione medio carpica, complesso fibrocartilagineo, articolazioni metacarpofalangee, interfalangee prossimali e distali, Articolazione trapezio metacarpale

Complesso sinoviale, capsula articolare e legamenti

Membrana interossea

Sistema vascolare e sistema nervoso periferico

Muscoli estrinseci ed intrinseci

ARTROCINEMATICA e OSTEOCINEMATICA Di MANO E POLSO

Flessione /estensione e deviazione ulnare/radiale di polso

Pronazione e supinazione

Flessione/Estensione, Adduzione/Abduzione, Opposizione TM

PALPAZIONE

Reperi ossei, muscolari nervosi etc..

VALUTAZIONE E COMPILAZIONE DELLA CARTELLA CLINICA

Ispezione- osservazione

Palpazione

Valutazione neurologica

Movimenti attivi, passivi accessori

Valutazione muscolare

Test specifici per il gomito

Misure di outcome

Scale/questionari di valutazione della funzione

PATOLOGIE

Sindromi compressive, rizoartrosi, instabilità, tendinopatie…

TECNICHE TERAPEUTICHE

Mobilizzazioni articolari

Tecniche sui tessuti molli

Esercizio terapeutico

Manipolazioni Vertebrali

I GIORNO

  • Definizione tecnica manipolativa (high velocity low amplitude) e sue caratteristiche
  • Indicazioni Precauzioni e controindicazioni per per le tecniche manipolative del rachide
  • Diagnosi differenziale e Red flag
  • Anatomia funzionale rachide toracico
  • PRATICA Anatomia palpatoria rachide toracico
  • PRATICA Tecniche manipolative TORACICHE
    • Dog
    • Butterfly
    • Nelson
  • Evidence based medicine nelle manipolazioni toraciche ed efficacia clinica
    • Dorsalgie
    • Dolore non specifico degli arti superiori (Non specific arm pain)
    • Patologie dolorose di spalla
    • Epicondiliti/epitrocleiti

II GIORNO

  • Anatomia funzionale rachide lombare
  • Elementi diagnostici Low back pain
  • Il Dolore cronico e neuroscienze del dolore applicate alle tecniche manipolative
  • PRATICA Anatomia palpatoria rachide lombare
  • PRATICA Tecniche manipolative LOMBARI
    • Lumbaroll
    • Chicago
    • PRATICA Tecniche manipolative SACRO-ILIACHE
  • Evidence based medicine nelle manipolazioni lombari nel LOW BACK PAIN ed efficacia clinica
    • Low back pain e non specific low back pain
    • Radiculopatia lombare
    • Discopatie lombari

III GIORNO

  • Anatomia funzionale rachide cervicale
  • Elementi diagnostici cervicalgie (neck pain)
  • PRATICA Anatomia palpatoria rachide cervicale
  • PRATICA Tecniche manipolative CERVICALI
    • Cradle hold
    • Cin hold
  • Evidence based medicine nelle manipolazioni cervicali ed efficacia clinica
    • Neck pain
    • Mal di testa cervicogenico
    • Radiculopatia cervicale

 

  • Tendinopatie, Valutazione e Trattamento 
  • INTRODUZIONE
    – Sapere, Saper Fare, Saper Essere
    – Le Tendinopatie e la gestione dello Sportivo
    – La Terapia Manuale (TM), il Dry Needling (DN) e l’Esercizio Terapeutico (ET)SPALLA
    – Principiali quadri di Tendinopatia
    – Inquadramento clinico: Aspecific Shoulder Pain
    – Approccio di trattamento multimodale:
    – TM: tecniche miofasciali e articolari di neuromodulazione del sintomo, MWM (teoria e pratica)
    – ET: il controllo motorio – la stabilità funzionale – progressione del carico – scelta dell’esercizio –volume dell’esercizio – intensità dell’esercizio – modalità dell’esercizio (teoria e pratica)
    – DN: (dimostrazione pratica);
    – – mm della CDR: sovraspinato, sottospinato,
    – piccolo rotondo, sottoscapolare;
    – – mm deltoide e trapezio superioreGOMITO
    – Lateral Elbow Pain: it’s time for change
    – Inquadramento Clinico:
    – ALEP: Aspecific Lateral Elbow Pain
    – SLEP: Specific Lateral Elbow Pain
    – Trattamento secondo approccio I-APPLEp
    – TM: tecniche miofasciali e articolari di neuromodulazione del sintomo, MWM (teoria e pratica)
    – ET: la stabilità (la fortezza) – il controllo motorio -– progressione del carico – scelta dell’esercizio –volume dell’esercizio – intensità dell’esercizio – modalità dell’esercizio (teoria e pratica)
    – DN: (dimostrazione pratica);
    – – mm ERBC, ERLC, ECD, EUC, Supinatore, Brachioradiale, Tricipite BrachialeGROIN PAIN (la Pubalgia)
    – Inquadramento clinico:
    – – Adductor Related Groin Pain: anatomia funzionale
    – – FAI (Femural Acetabolar Impingment)
    – – Diagnosi Funzionale: test clinici e di monitoring
    – Trattamento multimodale
    – TM: tecniche miofasciali e articolari di neuromodulazione del sintomo, MWM (teoria e pratica)
    – ET: la forza- il controllo motorio -– progressione del carico – scelta dell’esercizio –volume dell’esercizio – intensità dell’esercizio – modalità dell’esercizio (teoria e pratica)
    – DN: (dimostrazione pratica);
    – – mm adduttore lungo e breve, pettineo, piccolo gluteo, QL – giunz tenoperiostale
    TENDINOPATIA ACHILLEA
    – Inquadramento clinico:
    – Tendinopatia inserzionale
    – tendinopatia Mid Portion
    – Approccio di trattamento multimodale:
    – TM: tecniche miofasciali e articolari di neuromodulazione del sintomo, MWM (teoria e pratica)
    – ET: la stabilità – il controllo motorio – progressione del carico – scelta dell’esercizio –volume dell’esercizio – intensità dell’esercizio – modalità dell’esercizio (teoria e pratica)
    – DN: (dimostrazione pratica);
    – – Gemello Mediale, Gemello Laterale, Soleo

“Clinical Reasoning and Manual Therapy” – Corso Biennale, Ragionamento Clinico e Terapia Manuale”
Docenti:
Dott. Daniele Ceron
Dott. Alberto Patuzzo
Dott. Roberto Pellegrini
Dott. Paolo Marighetto
Dott. Mauro Branchini
Dott. Giovanni Iacono
Dott. Daniele Quadrini
Dott. Fabrizio Brindisino
Dott. Luigi Di Filippo
Dott.ssa Valentina Scalise
Dott. Michele Margelli
Date:
24-25-26 Gennaio 2020
27-28-29 Marzo 2020
29-30-31  Maggio 2020
17-18-19 Luglio 2020
25-26-27 Settembre 2020
13-14-15 Novembre 2020
18-19-20 Dicembre 2020
15-16-17 Gennaio 2021
12-13-14 Marzo 2021
07-08-09 Maggio 2021
02-03-04 Luglio 2021
10-11.12 Settembre 2021
12-13-14 Novembre 2021
17-18-19 Dicembre 2021
04-05-06 Febbraio 2022
08-09-10 Aprile 2022

 

 

 

Sede del corso:
Torre del Grifo Village, Mascalucia (CT)
Destinatari del corso:
Medici, fisioterapisti e studenti dei medesimi c.d.l.
Costo:
Iscrizione € 150,00 – Quota per singolo seminario € 450,00
Crediti Ecm:
ECM: 50 (anno 2020)
ECM: 50 (anno 2021)
Iscriviti

Orari corso : registrazione ore 8,30
Inizio ore 9:00
Termine ore 18:00

Per iscrizioni compilare la scheda online alla pagina iscrizioni e contestualmente effettuare il bonifico per formalizzare l’iscrizione. Per dettagli contattare il 347-0570171 o infomedicorsi@gmail.com

Torre del Grifo Village, Mascalucia (CT)

Sede del corso: Torre del Grifo Village, Mascalucia (CT)

I Nostri Partner

In riferimento al partner Gisacoop - Eccellenze di Sicilia : Campagna finanziata con l’Aiuto dell’Unione Europea – Reg.ti UE n. 1308/13 – 543/11